top of page
IMG_1739_edited.jpg

Formazione continua
al ciserpp | eventi formativi

download.png
Image by Kelly Sikkema

Giornata di studio

in collaborazione con la fondazione Gobetti

Sabato 4MAGGIO 24
dalle 9:00 alle 17:00

IPERATTIVITÀ E COMPORTAMENTO OPPOSITIVO IN ETÀ EVOLUTIVA

Strumenti e strategie

INTRODUZIONE

Iperattività e oppositività sono descritti come problemi sempre più frequenti del comportamento con ripercussioni famigliari, scolastiche e sociali.
Se tradizionalmente tale situazione viene considerata da un punto di vista statico-causale, in un’ottica più psicodinamica tutti i fattori hanno pari importanza per comprenderne il senso.
In particolare, l’approccio psicomotorio, considera il problema come espressione della totalità della persona, nello specifico un disturbo della comunicazione.
Considerato che nel tempo il quadro può evolvere in ulteriori problematiche, è d’obbligo prevedere la necessità di una presa in carico educativa, preventiva e terapeutica pluridisciplinare.
L’evento è rivolto ai professionisti della salute e della scuola nonché ai genitori.

 

PAROLE CHIAVE:

autoconotrollo; disadattamento scolastico; interazione sociale; squilibri familgiari; oppositività; prevenzione; presa in carico pluri-professionale; approccio psicomotorio

 

CONTENUTI:

i bisogni del bambino; il corpo, base ed espressione del pensiero; l’emozione tra corporeità, pensiero e comportamento; legame corporeo e salute mentale; ambiente e cure materne; Il bambino sa pensare, giocare?; il corpo come primo spaio dell’intersoggettività; Impatto e conseguenze dei disturbi del dialogo tonico; quadro clinico del disturbo oppositivo provocatorio; segni premonitori e prevenzione; normalità e patologia dell’aggressività; il bambino in famiglia e a scuola; la gestione pedagogica del bambino; la valutazione pluriprofessionale: pedagogica, psicologica, neuropsichiatrica e psicomotoria; la presa in carico globale dei bisogni del bambino e della famiglia.

DOVE:

SALA POLIFUNZIONALE FONDAZIONE GOBETTI

Via Motta, 6 | San Pietro di Morubio (VR)

QUOTE DI PARTECIPAZIONE:

61 euro (iva inclusa) per l'intera giornata.

Non sono previsti sconti per parti della giornata. La quota di partecipazione non è rimborsabile. Possibilità di pranzare in loco (euro 15,00) previa prenotazione all'indirizzo mail ciserpp@ciserpp.com

É possibile pagare con carta docente.

download.png
Seminario Gobetti

27-29 GIUGNO 2024

SGUARDO, IMMAGINE CORPOREA E IDENTITÀ

PSICO-SOCIALE

La psicomotricità di fronte

ai mutamenti sociali

INTRODUZIONE

La visione e la rappresentazione del corpo in quanto schema corporeo sono due funzioni importanti, comunque basate su processi neuropsicologici. Al contrario, lo sguardo e l’immagine corporea, pur se fondati sugli stessi processi neuropsicologici, allo stesso tempo si basano anche su meccanismi psicologici e psicodinamici. 

In questo senso, sguardo e immagine corporea costituiscono due funzioni psicomotorie per eccellenza in cui si integrano processi senso-percettivi, cognitivi, simbolici, comunicativi e affettivo-relazionali, sintesi tra dati oggettivi e soggettivi.

Cosa sono lo sguardo e l’immagine corporea? Quale è il loro ruolo nella costituzione del legame di attaccamento e dell’autonomia, della personalità, dell’armonia psicomotoria e della vita sociale? Quali sono le patologie, classiche e nuove psicomotorie, connesse a queste due funzioni vitali per il benessere individuale e sociale? 

Attorno a questi interrogativi, nella teoria e nella pratica, si svolgerà il seminario al fine di individuare meglio gli interventi sul piano preventivo, educativo e di presa in carico da parte dei vari professionisti, in particolare dello psicomotricista.

QUANDO:

  • Giovedì 27 giugno 2024, 14:00-17:30

  • Venerdì 28 giugno 2024, 9:30-13:00 14:00-17:30

  • Sabato 29 giugno 2024, 9:30-13:00 14:00-17:30

 

PAROLE CHIAVE:

sguardo, visione, schema corporeo, immagine corporea, emozioni, identità sociale, prevenzione, disturbi psicomotori, valutazione.

 

CONTENUTI:

Elementi comuni e differenze tra visione e sguardo, tra schema corporeo e immagine corporea; Aspetti evolutivi neuropsicologici e psicodinamici; Sguardo e immagine corporea tra esperienza e cultura; Ruolo delle emozioni e delle relazioni; Sguardo e immagine corporea come indicatori del processo di individuazione-separazione; Identità sociale tra soggettività e intersoggettività; Il corpo, gli oggetti e il linguaggio come mediatori nella molteplicità di relazioni; La valutazione psicomotoria tra visione e sguardo, schema corporeo e immagine di sé; L’empatia tonico-emozionale, cognitiva e affettiva del movimento; Visione, schema corporeo e disturbi spaziali; sguardo, immagine corporea e disturbi del tempo; Variabilità e mutabilità dei disturbi psicomotori; Uno sguardo professionale di prevenzione e di aiuto alla persona, alle istituzioni, alla società in divenire; Immagine corporea e immagine professionale.

A BREVE IL PROGRAMMA COMPLETO
ISCRIVITI ORA
8_edited_edited.jpg

Seminario internazionale

seminario teorico-pratico condotto da esperti internazionali

seminario internazionale

Contattaci

Hai domande?

Sul serio. Puoi chiederci quello che vuoi.

Grazie per il messaggio!

bottom of page