Cos’è la Psicomotricità ?

Presentazione:

La Psicomotricità è quella scienza che, fondata su tutte quelle discipline che concorrono alla conoscenza dell'uomo in quanto unità mente-corpo - mediche, psicologiche e sociali - considera quest'ultimo nella sua "globalità psico-corporea, psico-tonica e psico-motoria", strutturale e funzionale. In particolare, essa riconosce il ruolo centrale del "vissuto psico-corporeo" come costitutivo della personalità, fondamento della motricità funzionale e relazionale, dei processi cognitivi, comunicativi e regolatore del comportamento sociale e adattivo.

Essa si propone di comprendere l'uomo nel suo rapporto - vissuto, agito e parlato - con sè stesso e gli altri sia in situazione di normalità che di disagio comunque espresso sul piano corporeo, tonico e/o motorio e, di conseguenza, comportamentale. E' una scienza, quindi, che riguarda ciascun individuo.

Download:

Scarica la Storia della Psicomotricità di Franco Boscaini e Roberto Carlo Russo – 2015

Chi è lo Psicomotricista?

Presentazione:

"Lo Psicomotricista è il professionista del linguaggio corporeo, non verbale; in particolare è lo specialista dell'empatia tonico-emozionale, per la quale è richiesta una formazione integrale".

Lo Psicomotricista si interessa dei disturbi psicomotori, primari e secondari, in quanto disfunzione della comunicazione. Egli si rivolge a tutte le persone, di qualsiasi età e condizione di vita, e si avvale di strumenti di valutazione e di intervento specifici, di tipo preventivo-educativo e di aiuto proponendo esperienze psicomotorie, grafomotorie e di rilassamento, individuali e/o di gruppo (Boscaini Franco 1994,2019).

Download:

Scarica la Storia della Psicomotricità di Franco Boscaini e Roberto Carlo Russo – 2015