La scrittura è un processo complesso che vede coinvolti molteplici fattori sempre tra loro in interazione: motori, emotivi, relazionali, percettivi,
rappresentativi, comunicativi e culturali. Un percorso che dall’espressione tonico-emozionale passa al motorio-prassico per divenire alla fine linguaggio. Dal punto di vista psicomotorio essa è costituita da una molteplicità di sotto- competenze, le prime delle quali si collocano nel corpo. Competenze che, sempre espressione del rapporto corpo-mente, sono il preludio delle possibilità di apprendimento nel corso dello sviluppo e della possibilità di imparare a scrivere come linguaggio.
Se è vero che la scrittura è linguaggio, essa è anche intelligenza, prassia, percezione, spazio, motricità, emozione. Ciò significa che molte disgrafie e disortografie non riguardano direttamente l’aspetto cognitivo e linguistico, ma il vissuto e la strumentalità richiesti in questa azione: cioè la componente tonico-emozionale e tonico-motoria nel suo primo rapporto con l’altro, l’oggetto e lo spazio grafico. Nella scrittura, cioè, sono spesso presenti problemi grafomotori, espressione di fattori esclusivamente strumentali, emotivi e relazionali.
Ecco allora l’importanza di una valutazione clinica, e l’eventuale intervento sul piano grafomotorio. Ecco allora la proposta di questa formazione per i professionisti interessati onde imparare a leggere i disordini grafici in rapporto al corpo e nella dimensione psicomotoria. Grafomotricità come strumento utile sul piano preventivo-educativo e clinico nell’età evolutiva in funzione della scuola, ma anche come elemento espressivo e mediatore terapeutico in qualsiasi situazione di disagio presente in ogni momento della vita
Contenuti:
Semiologia della scrittura: aspetti strumentali, cognitivi, psicologici, psicomotori, simbolici * lo sviluppo dell’atto grafico * la grafomotricità: semiologia * aspetti patologici nelle varie situazioni evolutive * la valutazione: test della scrittura, grafomotori, percettivo-motori, psicomotori * l’intervento grafomotorio * i mediatori * casi clinici

Calendario 2019:

Gennaio: 18 - 19 | Marzo: 16 - 17 | Aprile: 13 | Giugno: 14 - 15
Settembre: 5 - 6 - 7 | Ottobre: 12 - 13 | Novembre: 16 | Dicembre: 14

PARTECIPANTI:

Iscrizioni aperte a tutti gli interessati fino a esaurimento posti (massimo 20)

TRADUZIONE:

in consecutiva

SEDE:

Ciserpp

STRUTTURA DELLA FORMAZIONE

200 ore di formazione

100 ore teorico - pratiche

50 ore di tirocinio, 2 supervisioni individuali, 50 ore preparazione tesi con caso pedagogico o clinico

Contenuti

Semiologia della scrittura. Aspetti strumentali, cognitivi, psicologici e psicomotori. Sviluppo atto grafico

Aspetti patologici nelle diverse situazioni evolutive - involutive. La cognitivi valutazione: test. L’intervento grafomotorio: i mediatori. Casi grafico clinici.

Competenze sviluppate nel corso della formazione

Ricerca bibliografica

Capacità di analisi riflessiva sui contenuti teorici, la valutazione e gli interventi in situazione preventiva e clinica Uso strumenti diagnostici. Capacità diagnostica.
Capacità di intervento

Rilascio di certificato

Norme

Frequenza almeno 90%. Tesi teorico - pratica su un caso: valutazione e metodologia intervento. Bibliografia aggiornata. Discussione orale

ISCRIZIONE:

FREQUENZA:

€ 100,00 + 22% IVA (entro 15/12/18)
€ 1400,00 + 22% IVA (tre rate)

PER INFO E ISCRIZIONI: CISERPP

Viale del Commercio 47 – 37135 (Verona)

SITO WEB: www.ciserpp.com

E- MAIL:ciserpp@ciserpp.com

TEL: (+39) 045 83 07 801;

SKYPE: ciserpp.verona

Conduttori:

Boscaini Fr. (It)
Boscaini Fl. (It)
Delaini C. (It)
Dieuleveult M.A (Fr
Epis A. (It)

García Núñez J.A. (Es)
Giacomazzi, D. (It)
G’sell M. (Fr)
Pecora S. (It)
Saint- Cast A. (Fr)